easteregg
Home Contatti
ita | eng | esp

Marketing blog

MTN Company.it, il tuo business partner
ING e i suoi bancomat… a misura di bambino!

Per il lancio di ING ZING, i libretti di risparmio dedicati ai più piccoli del gruppo bacario ING Vysya Bank, JWT India ha realizzato questa campagna...

Hai perso le lenti a contatto?

Campagna di ambient marketing, effettuata a Bratislava, ideata dall’agenzia slovacca Jandl ingaggiata da un retailer di ottica che opera esclusivamente online, e-Optika...

Pranked by MTV, ovvero il ragazzo legato alla colonna

L’agenzia McCann Erickson di Belgrado, incaricata di promuovere il lancio del nuovo programma, ha pensato di farlo in modo non convenzionale...

Betfair mette i codici QR… sul fondoschiena

Campagna di assvertising proposta da Betfair il sito di scommesse online...

Sfoglia nel blog « (1) 2 3 » ...
Un Berlusconi di ghiaccio

Un Berlusconi di ghiaccio

Greenpeace in previsione del vertice delle Nazioni Unite a Copenaghen sul clima ha realizzato un incredibile, e coraggioso, ambient.

Gli attivisti di Greenpeace sono tornati nella capitale il 3 Dicembre, con una statua di ghiaccio raffigurante Silvio Berlusconi, posta accanto alle statue dei grandi imperatori del passato ai Fori Imperiali.

Si tratta di un omaggio al Premier, per la decisione di partecipare al summit delle Nazioni Unite ma è anche un’esortazione a fare qualcosa di più per le sorti del clima e dell’Italia, che rischia nuove sanzioni se non ridurrà le emissioni di gas serra.

La statua di ghiaccio dovrebbe sciogliersi in circa quattro giorni, esattamente all’apertura del vertice di Copenhagen, il prossimo 7 dicembre.

 

Dalle parole di uno dei responsabili di Greenpeace, è possibile cogliere l' idea alla base dell'azione non convenzionale e il messaggio che si vuole trasmettere. “Andare a Copenhagen è sicuramente una decisione positiva” commenta Francesco Tedesco, responsabile Campagna Energia e Clima di Greenpeace. “Tuttavia, oltre a partecipare alle "vetrine" internazionali, occorrerebbe perseguire politiche coerenti qui in Italia, politiche che al momento non vediamo. Sul clima, Berlusconi rischia di essere dunque un leader che si scioglie”.

Per l’occasione Greenpeace ha diffuso il rapporto “Energy [R]evolution – Uno scenario energetico sostenibile per l’Italia”, il primo studio che mostra i potenziali di crescita delle fonti rinnovabili in Italia per i settori della generazione elettrica, produzione di calore, e trasporti.

“Una rivoluzione energetica basata su efficienza e rinnovabilità, e senza tornare al nucleare, è possibile anche in Italia- spiega Giuseppe Onufrio, Direttore Esecutivo di Greenpeace - chiediamo al Premier e ai Ministri competenti di lasciare da parte il loro atteggiamento di retroguardia e seguire le indicazioni di questo rapporto, per fare dell’Italia un vero Paese leader nella lotta ai cambiamenti climatici”.

L'associazione ambientalista ha lanciato delle serie richieste in maniera "pacifica" attraverso questa comunicazione non convenzionale.

Un ambient profondamente deontologico; l' idea in sè probabilmente non ha infastidito le autorità. Sono stati gli striscioni e gli slogan offensivi a creare scalpore; ed infatti la polizia ha sequestrato alcuni di questi striscioni e portato via un attivista che è poi stato rilasciato.
Ma la protesta continua e gli attivisti hanno passato la notte accanto alla statua con tende e sacchi a pelo.



Intanto il Berlusconi di ghiaccio ai Fori Imperiali ha iniziato a sciogliersi.

 

www.greenpeace.org

 

Postato da staff mtn

il 07/12/2009

Permalink

Commenti

Berlusconi di ghiaccio?

Wow! Ma che idea! Se va a Copenaghen, Berlusconi sbaglia. Se non ci va, sbaglia ancora. Mah, secondo me questa, più che un ambient "ambientale" è, as usual, puramente politico. Quoto un Andreotti d'antan " I verdi come i pomodori, dopo un pò diventano rossi". Peccato che certi atteggiamenti ideologici non si sciolgano mai, neanche davanti a problemi più seri come questo dell'ambiente.

Postato da Vik il 05/12/2009_09:04

Segnalazioni

Old Marketing Blog